Lo statuto - parte 2

Art. 11 - COMPETENZA DEL CONSIGLIO
Il Consiglio gestisce e dirige l'Associazione, ne amministra i beni, autorizza le operazioni volte al conseguimento dei fini sociali, emana norme regolamentari disciplinanti il funzionamento dell'Associazione:

  • elegge, nel suo seno, il Presidente e i due Vice Presidenti;
  • può nominare un direttore e delegati esterni;
  • tiene il libro dei soci e assume le decisioni disciplinari di cui all’art. 17;
  • determina l’importo della quota associativa annuale;
  • predispone il conto preventivo e consuntivo da sottoporre all'approvazione dell’Assemblea;
  • sostituisce i Consiglieri dimissionari surrogandoli in base all'ordine delle preferenze ottenute nella precedente votazione.
  • interviene e decide sulle questioni disciplinari, deontologiche e concorrenziali inerenti lo Statuto e i rapporti associativi.

Il Consiglio è validamente costituito con la presenza di almeno cinque consiglieri; esso delibera a maggioranza semplice con voto palese salvo si tratti di votazione relativa a persona. 
In caso di parità, ha valore decisivo il voto del Presidente del Consiglio.
Il Consiglio è convocato tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che sia richiesto da almeno un terzo dei suoi componenti; la convocazione deve essere comunicata con ogni mezzo anche elettronico ai singoli membri almeno 7 giorni prima della riunione e deve contenere l'indicazione del giorno, dell'ora e del luogo nonché l'ordine del giorno, e comunque la riunione è valida se sono presenti tutti i componenti il Consiglio. 
E’ possibile tenere le riunioni del Consiglio in audio/video conferenza. 
Il Consiglio può insediare gruppi di lavoro o comitati di studio per affrontare specifiche problematiche e ne designa il coordinatore.

Art. 12 - PRESIDENTE
Il Presidente dell’associazione è eletto dal Consiglio tra i consiglieri, resta in carica cinque anni ed è rieleggibile.
Il Presidente rappresenta l'Organizzazione a ogni effetto di legge. 
Il Presidente controlla che lo Statuto venga regolarmente osservato e che le deliberazioni del Consiglio trovino puntuale applicazione ed esecuzione e presiede di diritto le riunioni del Consiglio.

Art. 13 - VICEPRESIDENZA
La Vice Presidenza è costituita da due Vice Presidenti uno dei quali, in ordine di anzianità anagrafica, sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento e ne assume identici poteri.
I due Vice Presidenti sono nominati dal Consiglio tra i suoi cinque componenti eletti, restano in carica cinque anni e sono rieleggibili.
A uno dei due Vice Presidenti è inoltre assegnata dal Consiglio la carica di responsabile della “Scuola per Assaggiatori Professionisti di Oli Alimentari d’oliva”.

Art. 14 - DIRETTORE
Il Consiglio può procedere alla nomina di un Direttore.
Al Direttore può essere attribuita la responsabilità del personale dipendente e del regolare andamento degli uffici e gli può essere affidata l’attività organizzativa dell’associazione.
La carica di Direttore è incompatibile con quella di Consigliere.
Il Direttore coadiuva il Presidente e il Consiglio nell’espletamento del loro mandato, partecipa alle riunioni del Consiglio e dell’Assemblea dei soci, assumendo in entrambi i casi la funzione di Segretario e svolge funzioni istruttorie e di coordinamento dei lavori delle Commissioni e Comitati.
Il Direttore non può esercitare attività alcuna in concorrenza e/o in contrasto con quella dell’associazione.

Art. 15 - COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da tre membri effettivi e da due membri supplenti, eletti tra i soci dall'Assemblea Ordinaria. 
In occasione della prima riunione del Collegio i membri effettivi provvedono a eleggere il Presidente. 
Il Collegio svolge il controllo di legittimità sulla gestione finanziaria dell'Organizzazione e delibera a maggioranza.
In caso di parità, prevale il voto del Presidente. 
I membri del Collegio durano in carica cinque anni e sono rieleggibili.

Art. 16 - COLLEGIO DEI PROVIBIRI
Il Collegio dei Probiviri è composto da tre membri eletti dall’Assemblea Ordinaria, anche tra non soci purché scelti tra soggetti che si siano distinti nel campo dell’economia e delle tecniche olearie, durano in carica cinque anni e sono rieleggibili.
Il Collegio nomina, nel suo seno, il Presidente.
L’Organo giudica inappellabilmente e senza formalità di procedura su tutte le controversie che insorgono tra l’O.N.A.O.O. e i suoi associati, tranne quelle di cui al successivo articolo 17, pronunciandosi secondo equità, previa audizione degli interessati.
All’Organo possono fare ricorso i soci che siano stati espulsi dall’Assemblea a seguito di censura del Consiglio ai sensi dell’art. 17.

Art. 17 - COLLABORAZIONE E LIMITI
In occasione di fiere, mostre, concorsi e congressi, l'O.N.A.O.O. può offrire il suo patrocinio alla manifestazione nonché collaborare all’organizzazione della stessa. 
A nessun socio è consentito di utilizzare la qualifica di associato O.N.A.O.O. a scopo di pubblicità commerciale.
A nessun socio è consentito di utilizzare il logo O.N.A.O.O. senza espressa autorizzazione scritta del Presidente in carica e senza l’avvenuta sottoscrizione dell’impegno al rispetto delle indicazioni di uso previste dall’associazione. 
I soci si impegnano a non esercitare a nome dell’associazione attività in contrasto o in concorrenza con quelle dell’associazione nel qual caso il Consiglio provvede alla censura del comportamento fino alla proposta all’Assemblea di deliberare l’espulsione del socio.

Art. 18 – PERSONALE dipendente e collaboratori
Al personale dipendente sarà corrisposto il trattamento economico e normativo previsto dai contratti collettivi di lavoro vigenti tempo per tempo nel settore del commercio. Potranno essere instaurati contratti di collaborazione con personale esterno all’associazione che, durante la collaborazione, dovrà impegnarsi a non esercitare attività in concorrenza e/o in contrasto con quella dell’associazione.

Art. 19 – CARICHE SOCIALI
Le cariche sociali previste dal presente Statuto sono conferite a titolo onorifico e non comportano alcun diritto a compensi, retribuzioni, se non al rimborso delle spese di trasferta sostenute dal soggetto interessato. Ogni Ente rappresentato è responsabile dell'onere finanziario risultante dalla partecipazione di propri membri alle riunioni degli Organi Statutari.

Art. 20 - PATRIMONIO
Il patrimonio sociale è costituito dalle quote di iscrizione e dalle quote associative annuali corrisposte a fondo perduto dagli associati. Gli associati non assumono alcuna responsabilità per le obbligazioni contratte dall'Organizzazione, per le quali risponde esclusivamente quest'ultima con il proprio patrimonio sociale, salvo quanto previsto dall'art. 38 c.c..

Art. 21 - ANNO SOCIALE
L'anno sociale inizia il 1° gennaio e finisce il 31 dicembre di ciascun anno.

Art. 22 - NORMA FINALE
Per quanto non specificatamente previsto dal presente Statuto e dai Regolamenti specifici approvati dal Consiglio, si rinvia alle norme di legge.

© Copyright 2013 - O.N.A.O.O. - All Right Reserved - Project by GM Servizi Srl
P.IVA 05006011000 - C.F. 91003470084