La sede formativa.

L'ONAOO ha Sede Legale presso l'Unioncamere Nazionale a Roma e Sede Amministrativa all'interno della Camera di Commercio di Imperia.
Nel 2009 l'Organizzazione trasferì le proprie rappresentanze amministrative e tecniche nel cuore della città, in conseguenza al trasferimento dell'Ente Camerale nell'antico Palazzo Sasso.

Palazzo Sasso 460X380

Le ragioni che spinsero la Camera di Commercio di spostare i propri Uffici all'interno della cosiddetta "Sasso", risalgono ai tempi di creazione dell'edificio e del ruolo che l'impresa ricoprì nella Città di Imperia.

La costruzione della Sede centrale dell'oleificio "Sasso", realizzata a Oneglia nel 1925 su progetto dell'architetto Alfonso Scholl, segnò un momento importante nell'evoluzione dell'industria olearia, ma anche rientrò in un quadro storico più ampio, che comprende il ruolo della Famiglia Novaro nella vita culturale ed economica imperiese e il coinvolgimento del settore imprenditoriale locale nell'unificazione di Porto Maurizio e Oneglia nella nuova città di Imperia, fondata nel 1923.
Verso la fine del secolo '800, l'olivicoltura locale stava attraversando un periodo di forte crisi; al conseguente calo produttivo si cercò di ovviare intensificando le importazioni di olio dal meridione, che tuttavia, per l'alto contenuto di acidi grassi poneva notevoli problemi di raffinazione.

I Novaro, con una lunga tradizione alle spalle iniziata da Agostino Novaro intorno al 1860 e proseguita dai figli Mario, Enrico, Eugenio e Silvio, si dimostrarono molto attenti al mercato nel periodo più difficile, sfruttando le tradizionali qualità terapeutiche dell'olio locale e affidandosi ad un'intensa campagna pubblicitaria, incentrata abilmente sull'effetto di un'immagine di notevole qualità grafica.

Appena il progresso tecnologico fu maturo, seppero accogliere con immediatezza le nuove opportunità; i fratelli Novaro, infatti, costruirono l'OLEA "Olivicoltori Liguri Esportatori Associati", prima raffineria italiana sorta per iniziativa privata, che iniziò a funzionare nel 1914 e aprì orizzonti molto ampi per il trattamento e lo sfruttamento del prodotto olio.
L'incremento e l'affermazione delle raffinerie negli anni venti aprirono definitivamente il mercato agli oli acidi del meridione e degli altri paesi mediterranei (Tunisia, Grecia, Albania) facendo crescere vertiginosamente i traffici marittimi. Sorse quindi la necessitá di costruire una grande sede per rispondere alle nuove esigenze funzionali ma anche per esprimere il prestigio e la posizione d'avanguardia ricoperte dall'azienda.

Fu così realizzato, nel centro città e a pochi passi dal porto, il nuovo stabilimento Sasso, un edificio di rappresentanza destinato ad accogliere la Sede centrale e Gli Uffici Amministrativi.
Nel 1981, quando Gianfranco "Gianni" Cozzi assunse la Guida della Camera di Commercio di Imperia, i tempi furono maturi per un ampio disegno di riconversione e fu così che nel 1986 iniziarono le trattative di acquisizione dell'antico Palazzo Sasso, che terminarono nel 1994 quando venne conferito all'arch. Paola Muratorio l'Incarico di progettazione della nuova sede dell'Ente Camerale.

Il Complesso fu articolato sul nucleo "storico dello Stabilimento Sasso, restaurato e ricondotto alle funzioni operative di moderno centro direzionale, avvalendosi di nuovi corpi fabbrica fino a ricomprendere un ampio auditorium / sala convegni da quattrocento posti nel quale ospitare iniziative di alto livello."

© Copyright 2013 - O.N.A.O.O. - All Right Reserved - Project by GM Servizi Srl
P.IVA 05006011000 - C.F. 91003470084